Rientro dalle vacanze: 11 consigli per affrontarlo al meglio

/Rientro dalle vacanze: 11 consigli per affrontarlo al meglio

Rientro dalle vacanze: 11 consigli per affrontarlo al meglio

Andare in vacanze è sicuramente indispensabile per ricaricarsi ed essere più felici, ma anche se svolgi il lavoro dei tuoi sogni il ritorno alla vita quotidiana è inevitabilmente stressante.

È un momento delicato che va affrontato nel migliore dei modi per evitare la cosiddetta sindrome o stress da rientro dalle vacanze con tutti i suoi sintomi psicologici e fisici: calo dell’attenzione, sbalzi d’umore, malinconia, diffuso senso di malessere, ma anche disturbi del sonno e scarsa energia.

Come si supera quindi questa sindrome?

La bella notizia è che puoi rendere il rientro dalle vacanze più facile e piacevole grazie a dei suggerimenti provenienti dai più recenti studi di neuroscienze, miglioramento personale e psicologia. Li ho raccolti per te come sempre dopo averli messi in pratica per testarne l’efficacia, scoprirai alla fine dell’articolo come ho fatto.

 

1. Libera la mente e organizzati

Rientro al lavoro: libera la mente

“Da dove inizio? Ho così tante cose nella testa! La mail… i miei progetti… nuove idee… ”. Non lasciarti prendere dall’ansia, ma inizia in modo rilassante svuotando la mente, facendo chiarezza e organizzandoti. Ecco come fare:

  • Come prima cosa prendi carta e penna e inizia a svuotare la mente con un bel Mind Sweep (dal metodo Getting Things Done di David Allen).
    Pensa a tutto quello che devi fare e scrivilo.
    Non andare troppo nel dettaglio, ma punta sulla quantità, più cose scriverai più la tua mente sarà sgombra dai pensieri.
    Dedica almeno 15 minuti a quest’attività, ti sorprenderà vedere quante cose tieni a mente.
  • Potresti pensare: “Oddio quanta roba! Da dove inizio?”. Non lasciarti prendere dal panico, vedrai che non è tutto urgente come pensi. Analizza ogni cosa venuta fuori dalla tua mente e inserisci nel calendario solo quelle attività che devono essere svolte necessariamente un giorno preciso (esempio: riunioni, chiamate).
    Poi inserisci in una lista le cose da fare e a parte quelle da delegare e quelle rimandabili.
  • Le cose inserite nel calendario e nella lista saranno quella da cui cominciare, vedrai che man mano riuscirai a smarcare tutto.

Se hai seguito il mio “consiglio del mese” della newsletter di Luglio, inizia dalla lista che hai scritto prima di partire.

 

2. Ritrova la concentrazione

Working in blocks ensures that your brain functions more effectively (Mark Tigchelaar — UseClark founder)

Ora che hai una lista di cose da fare, devi passare all’azione e per farlo hai bisogno di concentrazione.
Dopo giorni di vacanza non è facile concentrarsi, ma questi due suggerimenti, per me indispensabili ad ogni rientro, rendono tutto più facile:

  • scegli un’attività dalla tua lista, parti con qualcosa di non troppo impegnativo il primo giorno
  • svolgi l’attività applicando la tecnica pomodoro. Consiste nel lavorare in blocchi di 25 minuti con pause di 5 minuti. Sarà più facile concentrarsi ed iniziare a lavorare perché in fin dei conti 25 minuti passano presto.
    Scarica la mia guida gratuita per maggiori dettagli su come applicarla.

Evita le distrazioni: chat, chiamate e news possono aspettare. Sarai più soddisfatto e meno stanco a fine giornata.

Stai rilassato e focalizzato e ritornerai al tuo ritmo usuale in meno di quanto ti aspetti.

 

3. Inizia gradualmente

Pensi che sarai in grado di lavorare per 8 ore in modo efficiente dopo aver passato vari giorni in vacanza? Purtroppo è solo un’illusione.

Non fare l’eroe. Potresti essere tentato di riprendere con un ritmo vertiginoso il primo giorno, in fin dei conti hai avuto tempo per rilassarti quindi ora “devi metterti sotto”.

Questo approccio ti affaticherà, stresserà, porterà a fare maggiori errori e i tuoi sforzi saranno controproducenti. È fisiologico percepire subito il senso di affaticamento e stanchezza.

Block out at least a full day or two on your calendar for catching up when you return. (David Allen – founder Getting Things Done)

Quindi il miglior approccio è iniziare gradualmente:

  • con piccoli obiettivi, solamente in un secondo momento, quando sarà passata la fase di riadattamento, potrai dedicare attenzione ed energie a progetti più impegnativi.
  • Fa in modo che il primo giorno sia il più flessibile possibile. Se riesci, evita le riunioni i primi giorni dal rientro. Cerca di riprogrammarle e se c’è qualcosa di urgente inizia la conversazione via mail.
  • Esci in orario e dopo lavoro prenditi del tempo per te e dormi le giuste ore.
  • Concediti senza sensi di colpa parecchi break durante la giornata, anche se solo di 5 minuti, basteranno per ricaricarti e ritrovare la concentrazione.

 

4. Gestisci le mail efficacemente

Controllare le mail è uno degli incubi del rientro al lavoro. È facile trovarsi bloccati un’intera mattinata o giornata nel vortice di rispondere ad ogni email senza prima considerare se questo è davvero il miglior modo di usare il proprio tempo al rientro dalle vacanze.

Sii strategico e rispondi solo alle mail più urgenti il primo giorno, organizza le successive per i prossimi giorni. Potresti usare delle etichette per catalogarle in modo da non doverle scorrere nuovamente. Ecco ulteriori suggerimenti:

  • Inizia con le mail meno recenti: se vengono raggruppate per conversazione potrai già vedere se qualcuno ha risposto in tua assenza.
  • Usa la regola dei 2 minuti: se ti bastano meno di due minuti per rispondere ad una mail, fallo subito, altrimenti spostala nella tua to-do list. (Leggi il mio articolo su questa regola per sfruttare la sua efficienza in vari ambiti).
  • Tralascia per il momento tutte le mail in cui sei in conoscenza (cc)

 

5. Dedica tempo alle relazioni sociali

Dedica tempo alle relazioni sociali

Quando torni sul posto di lavoro dedica del tempo alle relazioni sociali per incontrare i colleghi.

Condividere la propria vacanza (posti visitati, storie, persone incontrate) e, perché no, anche qualche dolce locale aiuterà a creare un ambiente piacevole ed energizzante.

Incontrarli servirà anche per aggiornarsi su ciò che è successo mentre tu eri assente.

 

6. Rilassati e divertiti

Rientro dalle vacanze: divertiti e rilassati

Tornare dalle vacanze non vuol dire dimenticare il divertimento, anzi la cosa migliore è cercarlo nel posto in cui si vive. Organizza il tempo libero come se fossi ancora in vacanza:

  • Cerca qualche evento nella tua zona, se vivi a Roma puoi leggere i consigli che ho condiviso in questo articolo
  • Incontra i tuoi amici: io non vedo l’ora di incontrarli per ascoltare i racconti delle loro vacanze ed in un certo senso tornare a viaggiare con la mente
  • Cerca nella tua zona i ristoranti che servono i piatti del posto visitato, quando avrai nostalgia potrai riassaporare i piatti della tua vacanza. Oppure mettiti alla prova cucinandoli a casa.

Queste attività ti aiuteranno a conservare un po’ della magica atmosfera propria delle vacanze. Vedrai che in questo modo il rientro dalle vacanze sarà meno brutale.

 

7. Stai all’aria aperta

Quello che più rimpiangiamo al rientro dalle vacanze è l’aria aperta che caratterizza i giorni di vacanza: il sole, le passeggiate e la sensazione di benessere.

Quindi cerca di non “chiuderti” in casa o in ufficio per i prossimi mesi, ma sfrutta ogni occasione per andare all’aria aperta come la pausa pranzo, raggiungere posti a piedi o in bici, una corsetta nel parco,…

La luce del sole ti metterà di buonumore e muoverti ti ricaricherà e migliorerà la qualità del sonno.

 

8. Progetta la prossima vacanza

Inizia a pensare alla prossima vacanza o anche solo alla prossima gita del weekend. Non aspettare il prossimo anno per una pausa, ricaricarsi poco e spesso ci rende più produttivi e felici come ampiamente descritto nel libro REST: Why You Get More Done When You Work Less.
Avere un obiettivo piacevole ti aiuterà a tornare di buonumore e ti motiverà a lavorare con dedizione nell’attesa del prossimo break.

 

9. Sii grato e rifletti

Pensa agli aspetti positivi del tuo lavoro e non dimenticare che è grazie ad esso che hai potuto fare questa vacanza.

Se ti senti davvero frustrato perché il tuo lavoro è troppo stressante e non motivante, approfitta del rientro al lavoro per guardare le cose da una nuova prospettiva e iniziare a progettare un cambiamento nella tua carriera.

Ci vuole organizzazione, ma si può fare! Per me i rientri sono stati fondamentali per capire che era ora di cambiare percorso e l’organizzazione determinante per riuscirci.

 

10. Sviluppa le idee

Sviluppa le idee

Molti studi dimostrano che le idee migliori vengono nei momenti di assoluto relax.

Io ne prendo nota e qualche giorno dopo il rientro  dalle vacanze le riguardo. Sono il punto di partenza per nuove attività e progetti.

Ti consiglio di farlo, non scriverle vuol dire quasi sempre dimenticarle.

 

11. Ricorda le ferie e organizza le foto

Ogni tanto visualizza i ricordi più belli delle tue vacanze e approfittane per organizzare le foto, altrimenti resteranno nel calderone degli scatti del cellulare. Io faccio così:

  • Mentre riguardo le foto seleziono le preferite
  • Dai preferiti le sposto in una cartella che creo per la vacanza
  • Il gioco è fatto. Le foto sono ordinate, selezionate e pronte ad accompagnare i miei racconti. Alla prima occasione salvo la cartella sul pc, bastano pochi minuti.

 

Buon rientro dalle vacanze!

Applica questi suggerimenti anche tu e vedrai che il rientro dalle vacanze sarà piacevole e riuscirai a sfruttare tutta quell’energia che la vacanza ti ha fornito.

Ecco come io ho reso il rientro al lavoro graduale e piacevole. Ho prolungato la permanenza nel mio paese pugliese di origine, posizionato un tavolino sul terrazzo (ne ho scelto appositamente uno da campeggio), applicato la tecnica pomodoro per ritrovare la concentrazione e iniziato gradualmente scrivendo questo articolo.

Rientro a lavoro: ufficio all'aperto

Il mio ufficio al rientro dalle vacanze

A breve torneranno anche le giornate in ufficio, ma niente ansia, so come affrontarle e come sempre il mio metodo di organizzazione mi aiuterà a farlo nel migliore dei modi.

Se vuoi scoprire anche tu delle tecniche efficaci su come organizzarti al meglio e senza stress durante tutto l’anno contattami, sarò felice di spiegarti come posso aiutarti.

Buon rientro!

Ricevi ogni mese consigli di produttività iscrivendoti alla mia newsletter

(subito in regalo per te la guida alla Tecnica Pomodoro)

 

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo. Grazie 😉

2019-08-27T15:16:23+00:0025 agosto, 2019|Categories: Blog|0 Comments

Leave A Comment

Newsletter
ISCRIVITI

Ricevi in regalo la mia
GUIDA ALLA TECNICA POMODORO 

Come essere più efficienti e concentrati
close-link